19/01/18

Salvate due tartarughe in via di estinzione

Due piccole tartarughe sono state ritrovate in maniera accidentale durante alcuni lavori di scavi di terra e proprio mentre le stesse erano in stato di letargo(una delle magie della natura). Le stesse sono state prontamente trasferite dalle Guardie per l'Ambiente al Centro di Recupero Fauna Selvatica di Bitetto.

Si tratta di due esemplari di testudo Hermanni hermanni, tartarughe di terra, rettili appartenenti all'ordine delle testuggini.Da oggi porteranno gli anelli identificatrici numero 88 e 99 come assegnati dalla Regione Puglia del Servizio di tutela delle risorse naturali.

Trattandosi di specie minacciate di estinzione, il commercio, la detenzione e la cattura sono particolarmente regolamentate e tanto per evitare uno sfruttamento incompatibile con la loro sopravvivenza (tale specie è infatti inserita in Appendice II CITES e in Allegato A del Reg. 1332/2005 della Comunità Europea).

«Rammentiamo quindi che detenere queste testuggini raccolte in natura è una violazione che comporta pesantissime sanzioni anche di ordine penale(infatti è previsto perfino l'arresto da sei mesi a due anni e con l'ammenda da euro quindicimila a euro centocinquantamila). Pertanto consigliamo vivamente di non raccoglierle, detenerle oppure persino comprarle! Nel dubbio è sempre opportuno chiedere informazioni a personale competente che dimostri effettive capacità di conoscenza della materia» riferiscono le Guardie per l'Ambiente